COVID-19: approfondimenti sui viaggi e marketing cooperativo [Webinar]

Esistono restrizioni estreme e variazioni politiche in tutto il mondo.

|
July 2, 2020

Con il nostro accesso al pubblico di viaggiatori in tempo reale e una visibilità senza pari sulla domanda globale di viaggi, siamo in una posizione unica per condividere le attuali tendenze di viaggio in primo piano con gli esperti di marketing. In questa serie di blog, daremo un'occhiata ai dati per aiutare i professionisti del travel marketing a valutare questo evento mondiale. Possono utilizzare queste tendenze per orientare le loro strategie di marketing durante questo periodo, man mano che il settore si stabilizza.

Questi approfondimenti si basano sui dati raccolti il 29 giugno 2020. Esamineremo regolarmente i nostri dati per fornire una panoramica delle tendenze e dei modelli nel comportamento dei consumatori. Le informazioni di Sojern si basano su oltre 350 milioni di profili di viaggiatori e miliardi di segnali relativi alle intenzioni di viaggio, ma non rappresentano il 100% del mercato dei viaggi.

Restrizioni estreme e variazioni delle politiche in tutto il mondo

Sembrerebbe che i paesi stiano seguendo diverse scuole di pensiero in tutto il mondo in termini di revoca dei blocchi. Alcuni paesi hanno deciso di adottare politiche rigorose per impedire a chiunque tranne i cittadini di attraversare le frontiere nella speranza di sradicare la pandemia o di portare il numero di infezioni il più vicino possibile allo zero. Altri paesi sembrano lasciare che il numero di ricoveri e i posti letto disponibili guidino il loro processo decisionale in termini di allentamento delle restrizioni.

Alcune aree, come gli stati della Florida e del Texas, sono arrivate addirittura a invertire la riapertura sforzi dovuti a una crescita estrema dei casi, che ha superato i 2,5 milioni negli Stati Uniti la scorsa settimana. I funzionari sanitari stimano che il numero di casi negli Stati Uniti sia probabilmente 10 volte superiore al totale confermato. Negli Stati Uniti, l'aumento dei casi è dovuto a una popolazione più giovane di età compresa tra i 18 e i 34 anni, soprattutto nelle regioni meridionali e occidentali.

Le Unione Europea ha completato la sua lista di 14 nazioni «sicure» a cui sarebbe stato permesso di attraversare i suoi confini a partire dal 1 luglio, e gli Stati Uniti non hanno fatto quella lista. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che i due paesi stanno andando in direzioni opposte nell'affrontare l'epidemia. Mentre l'Europa è in calo, i casi negli Stati Uniti sono in costante aumento.

Una contea vicino Beijing ha implementato un altro blocco rigoroso man mano che i casi aumentano, consentendo a una sola persona per famiglia di uscire una volta al giorno per acquistare cibo o medicine. Questa notizia arriva dopo che è apparso che la Cina aveva il virus sotto controllo e si stava avvicinando costantemente alla «normalità». Al contrario, Disneyland di Hong Kong ha aperto ufficialmente i battenti la scorsa settimana dopo essere rimasto chiuso per cinque mesi, a dimostrazione della profonda dicotomia nelle strategie di riapertura anche all'interno dei paesi. Dimostrando inoltre quanto alcune regioni siano ansiose di riprendere le attività turistiche, Singapore ha annunciato la graduale riapertura del turismo a partire dal 1° luglio. La riapertura consentirà 13 attrazioni per continuare con le operazioni, inclusi gli Universal Studios.

In America Latina (LATAM), Brasile, la popolazione più numerosa del LATAM seguita dal Messico, continua a registrare il maggior numero di casi (più del triplo del numero di infezioni nel resto dei Paesi in LATAM). Alcuni paesi stanno riaprendo nonostante un numero crescente di decessi e infezioni. Il Brasile ha consentito l'apertura di attività non essenziali questa settimana. Rio de Janeiro inizierà la Fase 1 di riapertura, una notizia scioccante per alcuni poiché il bilancio delle vittime ha superato quello della Cina nel suo insieme durante l'intera pandemia la scorsa settimana.

Togliere l'onere finanziario ai consumatori

UN tendenza notevole nel settore dei viaggi è l'offerta di importanti sconti e contributi dalle destinazioni per incoraggiare i viaggi. Cancun offre un'offerta «compra due, prendi due giorni» sul noleggio di hotel e auto, oltre a sconti presso parchi a tema, spa e campi da golf. La Sicilia, in Italia, copre il 50% dei costi di viaggio aereo e alloggio e offre biglietti gratuiti per le attrazioni. Cipro si è offerto di coprire i costi di viaggio e le medicine se un viaggiatore contrae il COVID-19 sull'isola. Gli sconti dimostrano quanto alcune località facciano affidamento sui dollari spesi per alimentare l'economia e quanto siano disposte a donare per far ripartire il turismo.

Tendenze di viaggio in Sojern Data

I nostri dati mostrano che le regioni Asia Pacifico (APAC) ed Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) stanno registrando una forte crescita settimana su settimana nelle ricerche di hotel nazionali dalla fine di aprile. Mentre gli Stati Uniti e l'America Latina erano inizialmente cresciuti, le ricerche sono diminuite a giugno. Gli Stati Uniti stanno registrando un calo di due settimane e il primo calo di LATAM è avvenuto nella settimana del 14 giugno. Come notato, alcuni stati degli Stati Uniti stanno rallentando o sospendendo i piani di riapertura in risposta all'aumento dei casi di COVID, il che potrebbe spiegare il calo delle ricerche alberghiere nazionali.

Poiché molti confini internazionali rimangono chiusi, le regioni registrano una maggiore intenzione di ricerca per i mercati azionari. Identifichiamo i mercati azionari come persone che cercano hotel a meno di 500 miglia di distanza dalla loro origine. Il Nord America è l'unica regione che ha registrato un calo da maggio a giugno. Questa tendenza è in gran parte determinata dagli Stati Uniti, dove l'aumento della domanda di viaggi aerei nazionali sta iniziando a rallentare la crescita dei mercati automobilistici nel mese di giugno.

In futuro, non è chiaro in che modo alcune delle tendenze recenti influiranno sui viaggi, ma probabilmente assisteremo a cambiamenti man mano che i casi di COVID-19 aumenteranno, le restrizioni di viaggio verranno revocate o introdotte e le politiche delle compagnie aeree cambieranno (alcune compagnie aeree stanno effettuando il passaggio alla piena capacità).

Serie di webinar di Sojern: Travel Co-Op Marketing: Stronger Together

Nel nostro webinar, Leona Reed, vicepresidente associata del marketing globale di Visit California, si unisce al direttore delle PMI e del turismo di Sojern, Cat Origitano, per discutere di come i DMO possono collaborare con hotel e attrazioni per combinare gli sforzi di marketing che aiutano a portare i visitatori verso le loro destinazioni, proprietà, attrazioni e altro ancora. Discutiamo cos'è il marketing cooperativo, forniamo le migliori pratiche e condividiamo casi di studio del mondo reale, seguiti da una sessione di domande e risposte dal vivo.

Si prega di scaricare le diapositive qui.

Per approfondimenti in tempo reale specifici per la tua regione o paese, dai un'occhiata al nostro dashboard di approfondimenti.

Altri articoli
Ti potrebbe interessare

Cookieless Marketing 101: A Destination Marketer’s Crash Course on the Cookieless World

Dive into essential strategies to navigate the cookieless world effectively.

Leggi di più

Albergatori in transizione: adattamento all'evoluzione dei metasearch di Google e alle nuove normative DMA

Scopri le strategie per l'evoluzione della metaricerca di Google e le normative DMA.

Leggi di più

Cominciamo un Conversazione

Siamo pronti ad aiutarti a eliminare le congetture dal tuo marketing digitale. Contattaci per accedere alla piattaforma di marketing più intelligente del settore turistico.

Parliamo